Clicca per il Menu:

Carlo Di Stefano ed il download di alcune sue regie ed opere radiofoniche

Già in altre parti del sito ho riportato alcune attività di mio padre, Carlo Di Stefano che, per quasi 60 anni, ha calcato le scene come regista e autore di opere teatrali, televisive e radiofoniche. Andando in giro per il WEB, ho notato che, per fortuna, è possibile rintracciare alcune di queste opere, tutte radiofoniche e, dopo averle opportunatamente scaricate, ascoltarle in formato .mp3. Per me è stato una vera sorpresa e non nascondo che ho provato anche una certa commozione nel riascoltare, a distanza di decenni, trasmissioni di cui ricordavo l'impegno profuso da mio padre nell'allestirle.

Sono, peraltro, una testimonianza di una programmazione della radio e della televisione che non esiste quasi più. Per anni, la RAI presentava regolarmente (se ben ricordo il Venerdì) una riduzione televisiva di grandi opere teatrali e comunque la prosa rientrava nei palinsesti con una presenza che oggi può dirsi scomparsa. Altri tempi dove, diciamolo pure, la professionalità degli esecutori era ad un altro livello, senza voler fare paragoni o offendere nessuno. Per rendersene conto basta ascoltare anche per poco queste registrazioni. Era un'epoca, del resto dove spesso il teatro prestava i suoi professionisti alla televisione e alla radio e quindi, inevitabilmente, si trattava di un mondo parecchio diverso da quello attuale. 

Testimonianze preziose, quindi. E' doveroso, a questo punto, che io ringrazi tutte le fonti che hanno permesso questo recupero, tanto più importante se si pensa che tutto ciò si basa essenzialmente sulla filosofia della condivisione nonchè dello scambio d'informazioni. Una cultura che dovrebbe avere più peso anche nella società cosidetta materiale oltre a quella immateriale, tipica della rete. L'elenco di quete fonti comprende in primis la fonte ufficiale istituzionale, cioè la RAI, soprattutto con il sito WR6 (la WEB radio della RAI dedicata al passato). Tuttavia, oltre la RAI, è stato prezioso l'apporto di altre fonti che hanno spinto sul lato della diffusione, come il sito Podcast Hall con  i suoi appassionati amministratori ed utenti, fino al grande contenitore-archivio MediaFire dove si trovano fisicamente i files da scaricare e strumento di questa condivisione. Inoltre, ringrazio il sito tutto italiano  Radiopassioni, altro spazio condiviso da fruitori attenti ed intelligenti di quel mezzo radiofonico che, nonostante i decenni sulle spalle, non molla rispetto ad altri più giovani media nel frattempo presentatisi sulla scena sociale

Vado quindi a riunire in una sorta di compendio, quanto finora ho trovato in giro con accanto l'icona su cui cliccare per accedere al download delle regie di Carlo Di Stefano:

Cominciamo dalla Piccola Storia dell'Avanspettacolo del 1976, della quale aveva curato, oltre alla regia radiofonica, anche i testi . Ricordo che questa trasmissione di ben 15 puntate aveva un significato particolare per mio padre. Le puntate erano state suddivise per le  tematiche che caratterizzavano il Varietà e l'Avanspettacolo, forma d'arte teatrale che è stata la gavetta per tantissimi attori poi divenuti famosi, basti pensare a Totò. C'è quindi la puntata dedicata alla soubrette, quelle dedicata ai comici, al Tabarin, e così via. Insomma, una vera e propria enciclopedia dell'Avanspettacolo in forma parlata e recitata. Sul sito della RAI, nella sezione RAI on demand, potete ascoltare nonché scaricare le puntate della trasmissione: 

In alternativa, è possibile scaricare i files (complessivamente 3 files .zip per un totale di circa 325 mega) in formato audio .mp3 di tutte e 15 le puntate da MediaFire:

Altra trasmissione radiofonica particolare era quella intitolata Una commedia in trenta minuti che, sulla base di una riduzione dei testi originali appositamente elaborata per la radio, presentava opere teatrali o d'altra origine con l'evidente scopo non solo d'intrattenere l'ascoltatore ma anche di fare opera divulgativa.

Ecco i titoli da scaricare (si ringrazia il sito Podcast Hall per i link a disposizione su MediaFire):

- Due amici, due rivali di Balzac (tratto dalla signorina Mignon) con Corrado De Cristofaro, Walter Maestosi, Maresa Gallo (1968):

- Orbite di Diego Fabbri con Laura Carli, Mila Vannucci, Giulio Oppi, Nanni Bertorelli :

- Sei domeniche di gennaio di Arnold Wesker con Valeria Valeri, Rolando Peperone, Nico Cundari:

-  Il Re, una commedia in trenta  minuti di Giorgio Prosperi con protagonista Franco Volpi (1974);

- Temporale, commedia in trenta minuti di August Strindberg con protagonista sempre Franco Volpi (1974);

- Lettere d'amore, commedia in trenta minuti di G. Gherardi, con protagonista Valeria Valeri (1970) e disponibile qui:  

Infine, nel 1972, mio padre curò la regia di un altro interessante esempio di alta divulgazione, dove si mischiava il racconto radiofonico al documento storico. Si trattava della trasmissione Settembre 1920: l'occupazione delle fabbriche di Massimo Sani

Nelle 2 puntate  una ricostruzione storica sceneggiata e recitata delle lotte operaie nel periodo 1919-20, importante episodio nella Storia d'Italia del Novecento, con l'autorevole consulenza storica di Paolo Spriano).  Download: 

Privacy Policy