Clicca per il Menu:

RaiMovie: uno script per vedere i film del canale Rai Movie senza browser su Linux

 

Il canale RAI Movie permette l'accesso ad una discreta libreria di film gratuitamente sia sul digitale terrestre sia in streaming utilizzando la piattaforma RaiPlay. Quindi usando il browser ed andando sul sito RaiPlay è possibile la visione della programmazione anche per utenti Linux e FreeBSD. Questo agile script in download permette però un'alternativa dato che, una volta eseguito su terminale, visualizza i film in programmazione e avvia lo streaming al di fuori del browser. L'autore che ringrazio è il medesimo di RaiNix, altro script cui è dedicato apposito download ed articolo e che serve invece per le dirette RAI e per gli altri canali compresa Rai Replay

La versione attuale (0.2 alpha) del settembre 2018 è disponibile in download cliccando qui. In alternativa, si può scaricare il file pure nell'apposita sezione del sito per i download.  

L'uso di RaiMovie è molto semplice e ricalca quello di RaiNix:  prima renderlo eventualmente eseguibile e poi lanciare lo script  con il comando ./ramovie. Con bash -x raimovie  è possibile attivare il debug. Scegliere il film desiderato (lista tutti o per categorie) ed attendere qualche momento per la partenza del flusso. A causa dei vari terminali presenti nelle distro Linux viene fatto un check sull'esistenza di XTERM ed anche su gnome-terminal e konsole.  Il primo terminale che viene rilevato verrà poi usato per lanciare il player. Se nessuno di questi è installato viene notificato all'utente. Inoltre, se XTERM è presente, viene controllato che la variabile DISPLAY sia impostata correttamente.

Per funzionare ha bisogno di curl, ffmpeg ed i seguenti videoplayer:  

- mpv (di default) che fornisce ottime prestazioni funzionando su tutti i canali con la risoluzione più alta possibile. Ha l'inconveniente che su qualche distro Linux è necessario cercare in rete il download del programma perchè non fornito nei pacchetti ufficiali.

- livestreamer che s'appoggia nello script a mpv e VLC con un'ottima risoluzione. Quasi tutte le distro Linux lo forniscono nei repository ufficiali, altrimenti bisogna cercare in rete dove e come fare il download. Può essere installato anche tramite pip, un tool  per pacchetti in python (qui una guida all'uso). In pratica, una volta installato pip dare il comando da terminale (eventualmente come amministratore) pip install livestreamer

- ffplay che s'installa con ffmpeg (consigliata la versione 3.x.x);

- VLC (opzionale)

 

RaiMovie seleziona automaticamente il player.  Il player puo' essere variato a piacimento modificando lo script alla riga 'PlayersList='. Nel caso il player usato sia livestreamer verrà fatto un ulteriore controllo per utilizzare come riproduttore reale, nell'ordine: mpv , ffplay, vlc.  Può essere usato anche SMPlayer se settato con l'opzione 'mpv' come motore multimediale da usare.

Se si  sperimenta un crash della finestra contenente l'avvio del player (ad esempio in ambienti Debian con  player utilizzato FFplay),  e' possibile mantenere xtem aperto in caso di crash per vedere l'errore del player modificando la variabile Hold="" in Hold="-hold". Va sempre tenuto presente che se lo script e' arrivato a lanciare il flusso normalmente eventuali problemi nella riproduzione sono esclusivamente da addebitarsi al livello di player fornito dalla distribuzione Linux utilizzata. Come ultima nota di utilizzo si tenga conto che con livestreamer e mpv si ottiene normalmente la massima risoluzione disponibile, con ffmpeg la minima, ed in questo caso non e' possibile variarla.

Fpplay parte con un'opzione '-infbuf'  di default (riga con FFplayOpt="-infbuf...". Se la versione di ffplay usata non supporta questo parametro si puo' togliere. Ne potrebbe soffrire solo un po' la fluidita'. Nel codice è possibile modificare facilmente anche il player per le dirette radio (modificare la riga con RadioPlayer="vlc" in RadioPlayer="smplayer", ad esempio).

Eventuali utenti FreeBSD e derivate se hanno problemi devono avere l'accortezza di compilare ffmpeg (quindi non usare la versione in pacchetto binario) con l'opzione SDL e X264 abilitate (comando make config prima di compilare). Lo si lancia poi da terminale con bash -x ramovie. In caso di problemi con mpv si può modificare lo script optando per livestreamer o ffplay per le dirette e VLC o ffplay per RAI replay.

Per eventuali problemi di esecuzione,  oltre a segnalarli,  si consideri che lo script si limita a reperire il link del flusso originale e metterlo a disposizione del player in uso. Poichè le variabili in gioco sono molte (dalla connessione, all'hardware video e player usato) eventuali malfunzionamenti su alcune distribuzioni Linux possono essere causate da vari fattori non facilmente individuabili. Con 'ctrl + \' (Equivale ad un SIGQUIT) si chiude il tutto, oppure si esce seguendo i pannelli a ritroso. 

Privacy Policy